Isola d'Elba Fetovaia Isola d'Elba Innamorata Isola d'Elba Alba Isola d'Elba Paolina Isola d'Elba Sansone Isola d'Elba Scoglietto Isola d'Elba Marciana

ElbaReport - Notizie dall'Isola d'Elba

Elbareport

Testata registrata al Tribunale di Livorno n. 11 del 08.10.2002 - Direttore Responsabile: Sergio Rossi

Notizie di mercoledì 1 dicembre 2021 - Aggiorna

Manipolavano verbali dopo ritiro patenti. Ex dirigente pubblico e professionista accusati di falso ed abuso d’ufficio

Le fiamme gialle di Portoferraio, nell’ambito di indagini delegate dalla Procura della Repubblica di Livorno, hanno scoperto un meccanismo fraudolento che - come sembrerebbe dalle preliminari contestazioni dei Magistrati - sarebbe stato ideato per falsificare i documenti connessi ai provvedimenti di sospensione delle patenti di guida e, così, poter agevolare conduttori di autovetture sorpresi alla guida in stato di ebrezza all’isola d’Elba.   L’analisi dei finanzieri avrebbe evidenziato che, in realtà, le patenti sospese e con loro i trasgressori non sarebbero stati segnalati agli uffici di polizia per l’inserimento a sistema. Anzi, le patenti sarebbero state loro riconsegnate senza attivare le previste procedure.   Coinvolto un professionista portoferraiese. Le indagini della Guardia di Finanza, infatti, avrebbero svelato che gli indagati avrebbero organizzato il meccanismo illecito per avvantaggiare alcuni clienti del suo studio.   È così che la Procura di Livorno ha emesso decreti ...

Visualizza articolo

Catturato per i capelli da una mola che gli strappa una parte del cuoio capelluto

In un singolare ma molto pericoloso incidente è incappato a Portoferraio un quarantenne, intorno alle ore 13 di martedì 30 Novembre. L'uomo lavorava con una mola, ma il macchinario nella sua vorticosa rotazione ha incidentalmente catturato una ciocca dei suoi capelli, esercitando una forte trazione fino a strappargli una porzione del cuoio capelluto ed a provocargli una profonda lesione vicina all'orecchio Il protagonista dell'incidente soccorso in prima battuta dal medico di turno del servizio 118 e dai volontari della Croce Verde è stato quindi trasferito all'ospedale di Portoferraio in codice d'urgenza rosso.

Visualizza articolo

Vento e mareggiate, codice giallo mercoledì 1° dicembre

Per domani mercoledì 1 dicembre il bollettino emesso dalla sala operativa della protezione civile regionale segnala codice giallo per vento, mareggiate e rischio idrogeologico del reticolo minore.   Ma vediamolo nel dettaglio.  La vigilanza per le mareggiate scatta dalle 8 alla mezzanotte di domani mercoledì 1 dicembre e riguarda l’arcipelago e il tratto di costa compreso fra la Versilia e Piombino, mentre il vento soffierà forte già dalle prime ore di mercoledì 1 dicembre per durare fino a mezzanotte.  Le zone interessate dai venti di Libeccio sono i crinali appenninici, il litorale centro settentrionale e l’Arcipelago settentrionale (Gorgona).    Per ulteriori dettagli e consigli sui comportamenti da adottare, a seconda del rischio: http://www.regione.toscana.it/allertameteo.

Visualizza articolo

I Mufloni del Giglio non saranno abbattuti ma trasferiti: intesa tra Parco WWF e LAV

  Premesso che in passato sono state effettuate introduzioni di specie non autoctone anche in ambienti naturali e che il tema delle specie non autoctone è oggi cruciale anche per l’incidenza che queste hanno sugli equilibri ecosistemici, sulla biodiversità e sulle azioni di contrasto degli effetti dei cambiamenti climatici;   il Regolamento europeo 1143/2014 e il conseguente Decreto Legislativo 230 del 2017 perseguono l’obiettivo di ricreare ambienti naturali ricchi di biodiversità originaria anche attraverso l’eradicazione di specie animali e vegetali considerate “aliene invasive” prevedendo, nel caso delle specie animali, l’opportunità di prendere in considerazione metodi non letali;   con la Legge 189/2004, il Codice penale punisce l’uccisione di animali “senza necessità” come quella operata quando ci sono alternative di vita per gli animali;   la presenza di animali non autoctoni considerati “alieni invasivi” è sempre stata causata da attività umane come quelle del commercio, ...

Visualizza articolo

La Foto del Giorno (30 nov.)

clicca QUI per ingrandire la foto di Andrea Arrighini

Visualizza articolo

Inclusione sociale attraverso il lavoro, un concreto progetto elbano

Il progetto si chiama I.S.O.L.A. per l'appunto, e porterà all'inserimento lavorativo sull'Elba per circa 6 mesi, di una ventina di persone elbane con disabilità fisica o psichica, un inserimento non casuale, ma calibrato persona per persona e azienda per azienda e seguito per tutto il periodo da un tutor per affrontare e risolvere eventuali problemi nel percorso di inserimento.   Grazie a risorse europee in capo alla Regione Toscana, nessun costo per le aziende e uno stipendio commisurato alle ore di lavoro (tendenzialmente un part-time), per chi lavorerà.   Alle spalle i positivi riscontri di un analogo progetto locale, già realizzato, rivolto ai detenuti di Porto Azzurro, inserimento che in qualche caso ha portato al proseguimento del lavoro anche una volta terminato il supporto dello stage.   L.I.N.C. (Lavorare Insieme Nella Comunità), il soggetto che ha predisposto questi progetti, rappresentato dallo psicologo di Comunità Dott. Guido Ricci e dalla Dott.ssa Lucrezia Ferrà, ha ...

Visualizza articolo

Atti di vandalismo al Grigolo: presa di mira la sede della Lega Navale Italiana

Spregevole il comportamento nei confronti dell'Associazione presente all'Elba oramai da 120 anni. Questa volta i vandali hanno infierito sulla sede della Lega Navale Italiana di Portoferraio: griglie delle finestre sfondate, scaraventato in terra tutto quello che era sul tavolo dell'ufficio.   Perché? Perché distruggere quello che si trova in un uno dei luoghi più belli e godibili di Portoferraio e della nostra Isola? Un luogo "magico" che amano i portoferraiesi e gli elbani, come fosse il giardino di casa, tanto ben descritto anche di recente da Michel Donati. Un luogo amato dai turisti che lo conoscono e da quelli che lo scoprono per la prima volta arrivando dal tunnel di via dell'Amore e, con la meraviglia negli occhi, realizzano che c'è un luminoso affaccio speciale su quel mare blu che costeggia l'ultimo tratto di costa prima della Capitaneria di Porto e della città vecchia di Portoferraio. Magnifico a qualsiasi ora del giorno: la luce della mattina, la calma del pomeriggio e ...

Visualizza articolo

CAI e Parco rinnovano la collaborazione per la sicurezza dei sentieri

A seguito dello specifico protocollo di collaborazione siglato nel giugno 2021 tra il PNAT e il Club Alpino Italiano (struttura nazionale) allo scopo di condividere la progettazione, la manutenzione e la promozione della rete escursionistica del Parco, nei giorni scorsi è stato rinnovato anche l'accordo triennale regionale con il CAI Toscana che sancisce come obbiettivi comuni la valorizzazione della sentieristica correlata alla promozione di un turismo responsabile ed eco-compatibile. Il CAI Toscana, operando tramite la Sezione di Livorno e la Sottosezione Isola d'Elba, collabora da diversi anni proficuamente in sinergia con l'Ente Parco per gli interventi di monitoraggio e di coordinamento tecnico sulla segnaletica dei sentieri escursionistici presenti nell’area protetta, nonché per l'esecuzione di attività di supporto volte alla migliore fruizione dei percorsi di trekking.   Tali accordi, siglati a livello nazionale e locale, consentono di proseguire le azioni già avviate da ...

Visualizza articolo

Ospedale: reparto dialisi al freddo

Carissimi redattori di Elbareport, vi leggo ormai da anni dalla grigia Milano per tenermi informata sui "fatti e misfatti" della mia isola nativa.    Vi scrivo purtroppo per una lamentela, per far sentire la voce della mia cara mamma e con lei quella degli altri pazienti del reparto di dialisi, in cura all'ospedale di Portoferraio.  La vita dei dializzati ha molte limitazioni e la terapia è molto pesante. Mamma passa ben tre giorni a settimana in ospedale, attaccata ad una macchina per quattro ore circa, sdraiata in un letto. Ogni volta che la sento mi racconta purtroppo la solita storia: "anche oggi faceva un freddo cane".  Certo, per una che come lei soffre di ipotensione, la temperatura del sangue in dialisi viene giustamente impostata sotto i 36 gradi per evitare collassi. Ci siamo ben organizzati con tute e coperte in pile che lei indossa ogni volta. Ritengo però inaccettabile il fatto che in un reparto come questo al 29 novembre, con l'isola imbiancata dalla neve, il ...

Visualizza articolo

A che serve la scuola? La risposta nella Costituzione

Nella legge fondamentale della nazione sta scritto: “Art. 1. L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione”.   Letteralmente significa che il popolo è sovrano, che esercitare la sovranità è sua prerogativa specifica, e che può e deve farlo entro i confini stabiliti dal citato articolo e dai seguenti della Carta Costituzionale.   Sarebbe necessario non dimenticare quel dettato, che costituisce norma per tutta la vita della nostra società. E che trova alla domanda “a che serve la scuola?” una convincente risposta, cioè che la scuola serve prima di tutto per istruire i cittadini giovani e meno giovani a esercitare la sovranità, da cui derivano l’ordinamento e il buon funzionamento della comunità nazionale.   Perché essere responsabilmente sovrani -cioè realizzare la democrazia- non è qualità innata, non è atteggiamento nativo o spontaneo. E neppure è compito da poco, se solo se ne ...

Visualizza articolo

Preventivo Vacanza