Isola d'Elba Fetovaia Isola d'Elba Innamorata Isola d'Elba Alba Isola d'Elba Paolina Isola d'Elba Sansone Isola d'Elba Scoglietto Isola d'Elba Marciana

La finestra - Prima uscita

domenica 22 settembre 2019
Villa Romana delle Grotte, Portoferraio Isola d'Elba

Domenica 22 settembre, nelle “Giornate Europee del Patrimonio (GEP)”, sarà un’occasione per condividere la meravigliosa Rada di Portoferraio da un punto di osservazione privilegiato. Iniziamo alle ore 15.00 con una camminata per tutta la famiglia che, attraverso il bacino termale di San Giovanni, ci condurrà fino al sito archeologico della Villa romana delle Grotte, lussuosa villa romana del I sec. a.C. Intitolato “il Cammino della Rada”, è un evento del Walking Festival del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano in occasione della “Giornata Mondiale senza Auto”.

A partire dalle ore 16.30, dopo un saluto del Consigliere del Comune di Portoferraio Marino Garfagnoli, Sara Ferraioli direttrice editoriale di MdS Editore dialogherà con lo scrittore di Portoferraio Angelo Airò Farulla, autore del libro “La Finestra”. Ospite d’eccezione Franco Cambi dell’Università di Siena che ci parlerà del paesaggio nella Rada di Portoferraio. Partecipa anche Andrea Lunghi della direzione di Elba Book Festival. Modera Cecilia Pacini, presidente di Italia Nostra Arcipelago Toscano. Una domenica particolare dunque all’insegna della cultura e del paesaggio italiano, bene tutelato dall’articolo 9 della Costituzione.

L’evento è organizzato con la collaborazione del Comune di Portoferraio, Assessorato alla Cultura, e della Cosimo de’ Medici Srl.

IL LIBRO
Il mondo visto da una finestra, come fosse una cinepresa che riprende ad inquadratura fissa la realtà che l’attraversa. Potrebbe essere questa la sintesi estrema del libro dello scrittore di Portoferraio, Angelo Airò Farulla, La finestra.

In realtà sappiamo che l’attività dello scrivere non è un’attività neutra, nella sua intenzionalità si nasconde la capacità dello sguardo, la complessità del mondo e la vita stessa di chi scrive, che ogni giorno muta e ne modifica lo sguardo stesso. Sappiamo anche che in letteratura, nella buona letteratura, per parlare di sé o di una cosa, bisogna parlare d’altro. È quello che fa Angelo Airò Farulla che con una scrittura in apparenza scarna, registra quei cambiamenti quasi impercettibili che sono in realtà lo svolgersi della vita. Ecco perché lo sguardo quest’uomo che dalla finestra osserva e scrive, parla di noi e a noi.

L’AUTORE
Angelo Airò Farulla è nato a Portoferraio dove vive e lavora nel mondo della comunicazione e della scrittura.

Condividi questo evento