Isola d'Elba Fetovaia Isola d'Elba Innamorata Isola d'Elba Alba Isola d'Elba Paolina Isola d'Elba Sansone Isola d'Elba Scoglietto Isola d'Elba Marciana

Chiesa di Santa Lucia a La Pila, un popolo che legge la storia

Programmato giovedì 30 luglio 2020
Via Roma, Campo nell'Elba Isola d'Elba

L’appuntamento si terrà nel cortile interno delle scuole elementari in Via Roma, a Marina di Campo, alle 21.30 ed è organizzato in collaborazione tra l’amministrazione di Campo nell’Elba, l’associazione Amici di Montecristo e la Parrocchia di San Gaetano. Interverranno il sindaco di Campo nell’Elba, Davide Montauti e l’assessore alla cultura Chiara Paolini, Don Mauro Renzi della Parrocchia di San Gaetano di Marina di Campo, l’abate Giustino Farnedi dell’abbazia di San Pietro di Perugia, Gloria Peria, per la Gestione Associata degli archivi storici dell’Isola d’Elba, Luigi Armando Gemmo, dello studio architetto Gemmo, Giorgio Giusti del gruppo storico culturale La Torre. Il coordinamento dell’incontro è a cura di Sandra Togni dell’associazione Amici di Montecristo. Nel volumetto sono contenuti vari interventi tra cui una presentazione del sindaco di Campo nell’Elba insieme ad un excursus (autore Don Renzi) sui santi venerati nel territorio campese. L’abate Farnedi procede poi ad una ricostruzione della vita della Santa. Nel volume anche la foto di un quadro moderno di Nano Campeggi che si trova nella chiesa parrocchiale a Pomonte oltre ad uno antico proveniente dalla chiesa stessa di Santa Lucia di La Pila oggi nella sacrestia della chiesa di Sant’Ilario. Gloria Peria è autrice della ricostruzione storica di questa chiesa “comunitaria” voluta e costruita dal popolo, di cui il primo documento storico risale al 1618. Era una cappella laicale che viveva attraverso donazioni di laici per celebrare le feste di Santa Lucia e per i bisogni della comunità . Oggi la chiesa non è agibile ed infatti il libretto contiene anche un’analisi delle condizioni strutturali e architettoniche dell’immobile, in precarie condizioni, con necessità di un restauro conservativo. Il volume che sarà presentato per la prima volta giovedì sera, sarà poi distribuito chiedendo un offerta che sarà destinata alle opere di restauro. La chiesa di Santa Lucia era un punto di riferimento per il versante occidentale. Il 13 dicembre aveva luogo una importante processione ed una fiera che richiamavano gente da tutto il versante. Alle relazioni contenute nel volumetto si aggiunge una ricostruzione della storica dell’arte Marina Segnini che ha fatto un censimento delle opere d’arte e delle chiese dedicate a Santa Lucia in territorio elbano.

Condividi questo evento