Isola d'Elba Fetovaia Isola d'Elba Innamorata Isola d'Elba Alba Isola d'Elba Paolina Isola d'Elba Sansone Isola d'Elba Scoglietto Isola d'Elba Marciana

Dolci Isola d'Elba

Corollo

Corollo

Corollo

É il dolce dell'Isola. Il dolce per celebrare una festa, un evento e fa gioire tutta la famiglia. Era ed è un segno per manifestare gioia, solidarietà, buon auspicio. Si offre insieme ad una tazza di caffè o un bicchiere di vino liquoroso agli ospiti in visita.
Risolve il problema di non presentarsi a mani vuote quando si è invitati. Si porta come dono beneaugurale ad un convalescente o ad una partoriente.
Insomma è un dolce buono sotto tutti gli aspetti.
A San Piero era tradizione preparare questo dolce la prima domenica di maggio dalle ragazze a cui era stato dedicato il canto del "Maggio".
Questo canto di tradizione antichissima si canta ancora nelle campagne campesi nella notte del 30 di aprile, quando i "maggiolanti" fanno una specie di serenata sotto le finestre delle ragazze ancora nubili per sollecitarle a prepararsi ad una vita proficua di gioia e di fertilità. La raccolta veniva fatta dagli stessi maggiolanti che ripercorrendo il tragitto della nottata delle serenate portavano a spalla un lungo palo infiocchettato dove i "corolli" venivano infilati.

Ingredienti

  • 500 g di farina
  • 150 g di burro
  • 300 g di zucchero
  • 4 uova
  • un bicchierino di liquore d'anice
  • un bicchiere di latte
  • scorza grattugiata di un limone
  • una bustina di lievito vanigliato
  • zucchero a velo

Preparazione

Disporre la farina a fontana nel cui cratere verseremo le uova precedentemente sbattute e il burro reso cremoso per mezzo del calore delle mani. Unire lo zucchero, il liquore, la scorza di limone grattugiata e il latte tiepido nel quale avremo stemperato la bustina di lievito. Amalgamare il tutto lavorando l'impasto a lungo. Imburrare e infarinare uno stampo da ciambella e versarvi l'impasto. Cuocere a forno moderato (180°) per circa 40 minuti. Lasciare raffreddare e prima di servire spolverare con lo zucchero a velo.

Corollo

Vota la ricetta Corollo come:

Condividi ricetta